XX XVIII XIX XV Più  volte,  su  queste  colon- ne, abbiamo sottolineato la fon- damentale funzione della stam- pa   gratuita   quando   l‘informa- zione è al servizio esclusivo del cittadino.  I fogli e le pubblica- zioni  che  puntano  al  profitto  e al business non c’interessano. I giornali  gratuiti  che  si  occupa- no    con  servizi    e  inchieste,  - trascurando  il chiacchiericcio e le   futili polemiche - di limita- te  realtà  urbane  (non  per  noi tanto  limitate    se  si  considera che IGEA è diffuso  e conosciu- to  su un territorio di circa  300 mila  abitanti)  sono  ormai  rite- nuti più vicini alla gente per il ruolo  propositivo  e  soprattutto per  aver  infranto  la  barriera  di incomunicabilità    che    spesso scoraggia  il  cittadino  ad  impe- gnarsi e a occuparsi  per lo svi- luppo  (della  zona  in  cui  vive) secondo i canoni che mirano a migliorare la qualità della vita. Di questi problemi si è dis- cusso,    come    potete    leggere nelle  altre  pagine,  nel  corso  di una Tavola Rotonda organizza- ta  in  un  ameno  Comune  del- l’Umbria, Stroncone, in Provin- cia di Terni, per iniziativa dello stesso Comune, dell’Ordine del Giornalisti Umbri e della Asso- ciazione  Igea  che  edita  questo periodico.  Una  attenta  e  lunga discussione      alla   presenza   di numerosi   amministratori,   rap- presentanti  Istituzionali  e  gior- Vieni a scoprirla da SereniMotors Concessionaria ufficiale Chrysler Jeep Roma Via Trionfale, 7142 - Tel. 06/3054777 • Via Aurelia, 670 a/f - Tel. 06/66541818 INFORMAZIONE EOPPORTUNITÀ www.igeanews.it PERIODICO  DI  INFORMAZIONE E  CULTURA  DEI QUARTIERI Trionfale, Balduina, Prati, Della Vittoria • www.igeanews.it Anno IV - n. 4 - Settembre-Ottobre 2003  DISTRIBUZIONE GRATUITA  Settembre-Ottobre 2003 - Anno IV - n. 4 XX XVIII XIX XVII EDITORIALE L e  perplessità,  le  preoccupazioni e la vera e propria paura suscita- te, nelle settimane scorse in molti cit- tadini della zona di monte Mario alla notizia  dell’inizio  dei  lavori  per  l’in- stallazione di una antenna per la tele- fonia  mobile  in  di  Via  Mario  Fani  di fronte  al  luogo  del  rapimento  e  della strage   della   scorta,   di  Aldo   Moro   , stanno per lasciare il posto ad un meri- tato sollievo. Lo  scorso  15  settembre  alcuni cittadini della zona, riuniti in “Comi- tato contro le antenne”, hanno manife- stato in strada con cartelli e striscioni contro  l’installazione  di  una  antenna- ripetitore H3G per la rete di telefonia UMTS. All’incontro erano presenti, tra gli altri, l’assessore ai lavori pubblici Guidi  e  Bengardino,  Presidente  della Commissione   urbanistica   del   XIX Municipio, oltre a numerosi esponenti – Angelo Di Gati – segue a pag. 2 • Stampa gratuita: informazione di servizio 2-3 • La “Dea Roma” 4 • La protesta di Via Fani 5 • L’altalena di Via Oslavia 9 • Un museo nell’Osservatorio 10 • Lo scaffale 11 • Don Orione Santo 13 • A teatro con “Igea” 15 • Vino: nuove mode 16 • Il cruciverba 23 IN QUESTO NUMERO VELTRONI PROMETTE UN INTERVENTO – Gustavo Credazzi – L’ aumento dei prezzi e il crescere dell’inflazione angustiano, dalla fine dell’estate, i consumato- ri. Il Governo ha chiesto ai sindaci di mobilitare la polizia annonaria per vigilare  ma, in que- sta materia, ha il solo compito di invitare i commercianti ad esporre bene i cartellini con i prezzi. Quindi  nessun  risultato  per  il  calmiere.  Contro  gli  aumenti  il  Campidoglio  ha  fatto  ricorso  a  “La sporta della  spesa”: un pacchetto di otto prodotti che si possono acquistare con 12 euro (dalla ver- dura alla frutta , dal formaggio alla carne), iniziativa reclamizzata in molti punti vendita. Anche alcu- ni Supermercati della nostra Zona (Pim compreso) hanno aderito all’intelligente iniziativa organiz- zata con la collaborazione dei commercianti, dei sindacati e degli artigiani. Si tratta di un efficiente meccanismo di mercato che ha  al centro la figura del consumatore con il suo potere d’acquisto. Va sottolineato, con forza,  che la legge della domanda e dell’offerta può (o meglio deve) trovare il giusto equilibrio anche attraverso, il comportamento dell’acquirente: cam- biare mercato; scegliere  l’alimento che costa meno; non comprare primizie o  prodotti di “moda”. Tutto ciò che non si vende, per la legge della domanda e dell’offerta, subisce così una diminuzione di prezzi. Il calmiere, quindi, lo fa anche il consumatore con il suo intelligente comportamento.Ser- vono a poco, o a nulla, velleitari strumenti repressivi. (Giovanni Di Gati) Quando i rincari sono ingiustificati L’UNICA DIFESA DEL CONSUMATORE NEI MERCATI OCCHIO AI PREZZI STAMPA GRATUITA UN CONVEGNO IN UMBRIA SCUOLE: “SPERIAMO CHE ME LA CAVO” ELETTROSMOG PROTESTE IN VIA FANI segue a pag. 15